I personaggi più malvagi della storia di Milano

I personaggi più malvagi della storia di Milano

di Andrea Accorsi,Daniela Ferro

Si dice che il male abbia molte facce. Nella storia di Milano queste facce sono state quelle di principi e di condottieri, streghe presunte e veri carnefici, serial killer e poliziotti prezzolati, banditi e terroristi. Accomunati da efferatezza e origini, hanno mietuto le loro vittime con l'inganno o con la violenza trasformando la capitale morale d'Italia in un autentico Far West.

Questo libro rivela vizi privati e pubbliche crudeltà di duchi e contesse delle corti rinascimentali dei Visconti e degli Sforza; ricostruisce gli efferati crimini dei capi delle "polizie private" durante i seicento giorni di Salò; ripercorre le gesta di bande criminali divenute a loro modo leggendarie, passando per i secoli delle congiure consumate all'ombra dei palazzi, dei processi sommari celebrati "in nome di Dio" e della persecuzione dei patrioti nel periodo della sottomissione all'impero d'Austria. Non mancano i ricorrenti assassini seriali che hanno riempito le cronache fin dalla metà dell'Ottocento, né i maggiori protagonisti - di destra come di sinistra - degli anni di piombo, alcuni dei quali sopravvissuti a quella stagione terribile, ai processi, alle condanne per riapparire a sorpresa ai nostri giorni, in alcuni casi più potenti e feroci che mai. Introduzione di Pino Casamassima.