Il calendario sothiaco del monte Menna. La scienza e il sacro agli albori della scoperta del tempo

Il calendario sothiaco del monte Menna. La scienza e il sacro agli albori della scoperta del tempo

di Bruno Cavagna

L'Autore, dopo aver individuato a 2000 metri d'altezza, sul Menna, montagna delle Prealpi Orobiche, un sito archeologico costituito da pietrame disposto in forma genericamente circolare, provvede ad un'analisi dettagliata con approccio tipico dell'archeoastronomia. Ciò che emerge è l'incredibile documentazione della scoperta di un calendario basato sulle levate eliache di Sirio. Simili calendari appartengono tipicamente alla cultura Egizia che proprio sulla Levata Eliaca di Sirio stabilì il proprio Capodanno.

Il calendario sothiaco del monte Menna, rappresenta, in tal modo, una scoperta eccezionale per far luce sulle frequentazioni di popoli legati alla civiltà egizia in aree geografiche tanto distanti dalle regioni del Nilo e fornisce un contributo davvero importante per la migliore conoscenza dei calendari egizi così strettamente correlati alla definizione delle cronologie dinastiche di quella civiltà.