Angeli di plastica

Angeli di plastica

di Emanuela Valentini

Mei è una ragazza particolare. Ribelle, certo, difficile, ma quale ragazza non lo è a quell'età? Mei però è diversa per altri motivi. Nella testa ha una cosa che lei chiama loop neurale, una connessione di qualche tipo che le permette, solo pensandolo, di ottenere informazioni, schemi, mappe. Un Google nel cervello. E sono proprio queste facoltà che le permettono di trovare North, e poi tutti gli altri che, come lui, sono arrivati non si sa da dove e non si sa perché.

Angeli, forse. Ma decisi a scatenare l'inferno.