Cavallo pazzo

Cavallo pazzo

di Mari Sandoz

La vita di Cavallo Pazzo, il valoroso capo dei Sioux Oglala, che Mari Sandoz narra sulla scorta di documenti e testimonianze di prima mano, è in realtà la storia di un intero popolo che nella seconda metà dell'Ottocento viene sconfitto e decimato barbaramente dagli invasori yankees. Cavallo Pazzo è una delle figure leggendarie della resistenza pellerossa.

Uomo religioso e guerriero valoroso, sempre in prima fila in ogni battaglia, diventa nel 1876 il capo supremo degli Oglala "ostili", quelli che vivono fuori dalle riserve e combattono gli invasori. Ma nel maggio 1877 Cavallo Pazzo si arrende a Forte Robinson. Accusato ingiustamente di tramare una rivolta, viene colpito da un soldato mentre cerca di fuggire.