La quarta ragnatela

La quarta ragnatela

di Andrea Cangiotti

Michele è un avvocato che deve difendere, assieme al padre Michelangelo, Peter, un fisico accusato di tentato omicidio premeditato. L'accusa ha basato le proprie motivazioni su due eventi. Il primo vede Peter intromettersi nel lavoro di un chimico (Luciano), vittima dell'esperimento fallito. Il secondo si basa sul fatto che il fisico aveva indosso una tuta ignifuga che gli ha permesso di uscire illeso dall'esplosione, dovuta allo stesso esperimento non riuscito. Mentre Peter deve cercare di sopravvivere in carcere, Michele deve affrontare la propria paura per il padre. Yrou, un maestro giapponese diventato amico del giovane avvocato, spiegherà a quest'ultimo la "teoria della quarta ragnatela". Un giallo che trova il suo intento formativo nella scienza e nella musica e segue i lenti passi della giustizia, trascinando il lettore dalle aule di tribunale fino alla vita in carcere. Prefazione di Flavio Vetranio.