Clean code. Guida per diventare bravi artigiani nello sviluppo agile di software

Clean code. Guida per diventare bravi artigiani nello sviluppo agile di software

di Robert C. Martin

Un codice cattivo può certo funzionare ma un codice non pulito alla lunga può mettere in ginocchio interi progetti e organizzazioni. Ogni anno un numero incalcolabile di ore e risorse sono perse a causa di codice mal scritto. Ma non bisogna rassegnarsi a questa situazione. In questo testo Robert Martin presenta il suo approccio agile alla scrittura di codice pulito on the fly frutto dell'esperienza condivisa con i suoi colleghi di Object Mentor. L'obiettivo è trasmettere i valori di un artigiano del software e mostrare come diventare un programmatore migliore imparando a distinguere il buon codice da quello cattivo. Il volume è diviso in tre parti. La prima descrive i principi, i modelli e le pratiche per la scrittura di un codice pulito. La seconda presenta casi di studio di complessità crescente: ognuno è un esercizio che mira a trasformare del codice problematico in codice efficiente. La terza, racchiusa in un unico capitolo, raccoglie e sintetizza tutti gli insegnamenti della seconda parte. Il risultato è un corpo di conoscenze comuni a chi scrive, legge e soprattutto rende pulito il codice. Una lettura per ogni sviluppatore, ingegnere informatico, project manager, team leader e analista di sistema.