Difficile indagine in Calabria

Difficile indagine in Calabria

di Roberto Colosimo

In Calabria, in una zona tranquilla dove non è mai successo niente, viene rinvenuto in un burrone il cadavere di un frate; si tratta di omicidio. Iniziano le indagini da parte delle forze dell'ordine, tra incomprensioni e rivalità, finché la locale Procura decide di affidare le indagini, sotto il proprio controllo, solo ai Carabinieri. Comincia ad affiorare qualche scarno indizio, ma solo un altro inspiegabile omicidio, quello di un agente di custodia del carcere, porta gli inquirenti su una nuova e incredibile pista. La morte di una sedicenne su un lussuoso yacht nel porto di Cetraro porta il tenente Baglioni e l'anziano luogotenente Cirella a scoprire una rete di proprietari di imbarcazioni dediti a traffici di droga e di armi, apparentemente non collegata ai due omicidi, ma dopo lunghe e minuziose indagini tutto viene alla luce. Una organizzazione criminale guidata da un insospettabile ed eminente membro della buona società viene infine scoperta.