Nel paese degli amori maledetti

Nel paese degli amori maledetti

di Beatrice Battaglia

Dal ritrovamento di un diario, scritto sotto l'effetto di un innamoramento tra una studentessa e un muratore, scaturisce la ricostruzione di una traumatica storia d'amore che, apparentemente rimossa, ha profondamente segnato la vita della protagonista. Sotto la semplicità del linguaggio quotidiano questo vibrante racconto di Giulietta e Romeo nei primi anni sessanta nasconde una complessità che va oltre il conflitto, pure determinante, tra ragione e sentimento, orgoglio e pregiudizio sociale, fino a entrare nel cuore di interrogativi vitali sulla natura dell'eros e di emozioni che le donne del futuro forse non proveranno più. Un libro sessista? Un ironico controcanto alle sfumature di grigio? O un provocatorio diverso femminismo? Due voci narranti - una poco più che bambina, l'altra più che matura - s'intrecciano per illuminare, come la luce lunare nel paese degli amori maledetti, il sempre meraviglioso, ineluttabile mistero di Eros.