Tra psicoterapia e vita

Tra psicoterapia e vita

di Marisa Nigri

Marisa Nigri, autrice e protagonista di questa intensa e profonda narrazione, ci fa dono di un vissuto osservato dall'interno, essendo lei stessa psicoterapeuta, posizione privilegiata per analizzare se stessa e il suo passato.

Della difficile infanzia, racconta i propri disagi, ma anche quelli dei suoi genitori e degli altri familiari, visti con l'occhio più comprensivo di chi ora sa guardare più a fondo. Un matrimonio affettivamente intenso ma faticoso continua a mettere alla prova l'esistenza di Marisa, così come antichi rancori in famiglia, tra cui uno in particolare che culmina addirittura in un intervento chirurgico tanto invasivo quanto non necessario. Eppure, "ferita, non domata!", Marisa trova la forza di aprire uno studio di psicoterapia, prima nella sua cantina, poi finalmente in casa, quindi impara a confrontarsi con il suo PC, con il quale ha un esilarante rapporto di odio-amore, porta avanti la famiglia e affronta situazioni professionali delicate e impegnative, delle quali ci offre una ricca carrellata. Rimasta vedova, con i figli ormai grandi, Marisa, finalmente, riesce forse ad instaurare un rapporto sereno con se stessa.