Città ribelle. (1943-1944)

Città ribelle. (1943-1944)

di Enrico Compagnoni

Nella Roma occupata dai nazifascisti molti giovani trovano la forza di ribellarsi. Rischiano la deportazione, il carcere, la tortura e la fucilazione. Nonostante tutto ciò non demordono, lottando in ogni modo contro la barbarie per conquistare la libertà.