Sfuggito alle reti del nazismo

Sfuggito alle reti del nazismo

di Joel König

Indossata la divisa nazista per sfuggire ai persecutori della sua stirpe, un ebreo attraversa tutta l'Europa e raggiunge la Palestina. Protagonista di una storia veramente unica, l'autore è uno dei pochi, fortunati israeliti che riuscirono a filtrare indenni attraverso la rete della Gestapo. Ma è anche un uomo che, pur di fronte a fatti tanto terribili, non riesce a odiare né a nutrire sentimenti di vendetta; un uomo che mantiene sempre un tono distaccato, non di rado ironico e bonario, nel raccontare i fatti di cui è stato testimone attento. Il libro inquadra il periodo dal 1933 al 1944, dall'avvento di Hitler (salutato con entusiasmo dai giovani, König compreso) sino alla fuga dell'autore a Budapest. Di grande interesse la descrizione delle scuole preparatorie per la Palestina, dei contrasti fra le diverse correnti del sionismo, del piccolo ma quanto mai composito mondo delle comunità religiose, della mentalità degli ebrei tedeschi dell'epoca.