Teurgia. Riti magici e divinatori nell'età tarda-antica

Teurgia. Riti magici e divinatori nell'età tarda-antica

di Giuseppe Muscolino

Nella storia dell’umanità l’uomo ha sempre cercato il contatto con il Divino che nell’arco della storia si è rivelato in molti modi. Durante quel periodo che va dai fasti dell’antica Persia ai tumultuosi cambiamenti della tarda antichità Greco-Romana, all’interno del bacino del Mediterraneo prima e dell’impero romano poi, sono nate diverse religioni che hanno permesso a popoli di varia cultura di ascoltare la parola degli dei, conoscerne i loro voleri e unirsi a loro. Seguendo un rigido percorso che viene chiamato rituale o cerimonia, e rispettando meticolosamente le indicazioni fornite dalle varie divinità, il mago-teurgo riesce a conoscere il futuro e a parlare per mezzo degli dei.