La cambiale di Eutimio

La cambiale di Eutimio

di Luciano Montaguti

La vita della provincia bolognese nell'ultimo anno del secolo scorso, la piccolissima borghesia felice e attenta alle sue modeste agiatezze, solo incuriosita, non ancora turbata dalle invenzioni, dalle nuove mode, dai presagi di un mondo che cambia. E il piccolo onorevole del luogo alle prese con un suo piccolo personale problema capace però, se non risolto, di pregiudicargli il faticato ascendente tra i concittadini e infine la propria rielezione. Un romanzo che, con una lingua efficace e impregnata di influssi dialettali della provincia bolognese, descrive, con la dovuta ironia, una società "strapaesana" nello scorcio del secolo scorso.