L' università tra competizione globale e sviluppo della persona. OECD e policy-making dell'istruzione superiore

L' università tra competizione globale e sviluppo della persona. OECD e policy-making dell'istruzione superiore

di Valentina Moderana

Le conseguenze dei cambiamenti avvenuti negli ultimi vent'anni nello scenario socio-economico globale stanno trasformando le funzioni e le peculiarità dei sistemi di istruzione superiore europei. Il riconoscimento del ruolo strategico dell'istruzione superiore nel progresso sociale ed economico dei paesi ha condotto alla nascita di nuovi spazi deputati al policy making che hanno ridefinito e trasformato la governance della higher education. In questo processo le organizzazioni internazionali, tra cui l'Organisation for Economic Cooperation and Development - OECD, hanno assunto un ruolo cruciale nel fornire evidenze empiriche a supporto e avvaloramento dei processi decisionali e nel porsi come forum intergovernativi in cui i Paesi possono discutere ed elaborare strategie politiche su questioni di interesse comune. L'influsso dell'OECD nel policy making dell'istruzione superiore acquisisce ancora più interesse in ragione della prospettiva economica sottesa alle azioni dell'Organizzazione nel campo dell'istruzione. Questa dinamica pare non priva di rischi e possibili derive che richiamano questioni strettamente legate al rapporto tra istruzione, educazione, formazione e progresso. Attraverso un'organica e documentata ricerca il volume presenta un contributo originale allo studio delle politiche dell'istruzione superiore: movendo dall'analisi dei principali documenti programmatici dell'OECD e avvalorando gli aspetti di maggiore attinenza alle problematiche educative, offre alcune chiavi interpretative utili per posizionare questo tema all'interno della riflessione pedagogica.