L' Emilia o la dura legge della musica

L' Emilia o la dura legge della musica

di Gianluca Morozzi

Una storia recente dell'Emilia, dei suoi costumi e delle sue abitudini di vita, raccontata attraverso la musica popolare e i suoi protagonisti. «Un itinerario musical-antropologico breve ma denso di aneddoti gustosi.» - Il Mangialibri Com’è possibile arrivare a suonare per folle oceaniche partendo da Zocca o da Correggio? Com’è possibile che un gruppo chiamato Consorzio Suonatori Indipendenti conquisti la vetta delle classifiche? Com’è possibile che gli Skiantos cantino in rima baciata sullo sfondo dei carri armati nelle strade di Bologna? O che un appassionato di roots rock americano scopra di conoscere a memoria tutte le canzoni dei Nomadi? Questo è un libro che parla di miracoli emiliani, ma anche dei miracoli mancati, come il chitarrista beat dalle geniali intuizioni che viene sempre anticipato dall’Equipe 84 e dai Corvi, e di tutti i gruppi relegati a suonare su quattro assi di legno vicino ai binari della ferrovia. Un viaggio lungo quarant’anni segnato dalla via Emilia, al seguito dei Nomadi, dei CCCP, dei Modena City Ramblers, di Vasco Rossi, di Francesco Guccini, di Ligabue, degli Skyantos e di quelli che sono i loro potenziali eredi, a metà tra saggio e racconto semiserio. Con i dialoghi su Lucio Dalla e Luca Carboni insieme a una ragazza dalle curiose abitudini amatorie, nel cuore di una notte tempestosa...