Orfeo-Don Giovanni-Notturni-Il sole in fondo al cortile

Orfeo-Don Giovanni-Notturni-Il sole in fondo al cortile

di Teresa Berghi

Queste quattro opere sono intimamente legate dal tema della possibilità di sostare nel tempo e dargli assenso, la ricerca di un assoluto, forse, e certamente di una felicità duratura. Questa ricerca, spesso vana, anche quando è vittoriosa è però sempre risolta con un fondo di ambiguità, in bilico sul proprio rovesciamento di senso e di destino. Qui se ne esplorano le possibilità quasi al modo della fisica atomica, in cui non si vedono le particelle che si scontrano, ma solo la fiamma e lo spolverio di luce dello scontro. "Orfeo" è un poemetto il cui tema tradizionale è ripercorso con novità di pensiero e di accenti: una vera discesa nell'Erebo e insieme una completa immersione nella luce. Il "Don Giovanni" è un geniale romanzo di poche pagine, in cui la dissolvenza dell'uomo e del linguaggio è portata alle ultime conseguenze con risultati di altissima poesia. I "Notturni" offrono una cosmogonia infantile in trasparente fragilità di frammento e ritmi nuovi. "Il sole in fondo al cortile" è un atto un ico incantevole e terribile, come terribile e incantevole è la vita.

  • Editore: Gallica 1689
  • Edizione: 2017
  • Ean: 9788885437012
  • Pagine: 92 p.
  • In Commercio Dal: 01/01/2017